Faq

Questa sezione contiene le domande più frequenti (FAQ) relative alla presentazione di una domanda o alla gestione di un progetto nell’ambito del PSL . 

Per ulteriori informazioni scrivere all’indirizzo info@moliseversoil2000.it o chiamare telefonicamente al numero 0874.484508 

Azione 19.2.12

Ai sensi dell’art. 6 del bando, il soggetto capofila è il coordinatore del progetto, opera inrappresentanza di tutti i partner e presenta la domanda di sostegno. Pertanto la costituzione ol’aggiornamento del fascicolo aziendale, richiesto all’art. 11 quale condizione per la presentazione della domanda di sostegno, è da intendersi come rivolta al solo soggetto capofila.

Con la locuzione il “progetto definitivo o esecutivo, se pertinente, redatto …”, di cui all’art. 11lettera b) punto 4 della documentazione da presentare a pena di inammisibilità, si fa riferimento alla necessità di tale documentazione nel caso fossero previste opere di natura edile, che necessitano della dovuta fase di progettazione. Pertanto qualora il progetto di bio percorso prevede esclusivamentel’acquisizione di servizi o forniture i beni, non sono richiesti progetti definitivi o esecutivi redatti ai sensi del D.Lgs. 50/2016. Resta inteso che, anche nel caso di acquisto di servizi e forniture per analogia, possono essere presentati ulteriori documenti esplicativi degli interventi da realizzare, quali a titolo esemplificativo e non esaustivo, planimetrie dove saranno installate le attrezzature, individuazione grafica dei bio percorsi, individuazione grafica dei luoghi dove saranno allestite aree pic-nic o realizzati i laboratori informativi e didatici, ecc.

Ai sensi dell’art.45 del Reg. (UE) n.1305/2013 sono ammissibili a sostegno le seguenti voci dispesa:

  1. a)  costruzione, acquisizione, incluso il leasing, o miglioramento di beni immobili;

  2. b)  acquisto o leasing di nuovi macchinari e attrezzature fino a copertura del valore di mercato del

    bene;

  3. c)  spese generali collegate alle spese di cui alle lettere a) e b), come onorari di architetti, ingegneri e

    consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica, inclusi

    studi di fattibilità;

Pertanto gli onorari per ingegneri e consulenti collegati alle spese di cui alle lettere a) e b), rientrano tra le spese generali nel limite del 5% (comprende tutte le competenze per progettazione definitiva/esecutiva e

direzione dei lavori). Mentre non rientrano tra le spese generali (nel limite del 5%) eventuali spese diconsulenze/servizi specialistici che rappresentano un’attività del progetto, ovvero costituiscono un elemento necessario per la realizzazione del progetto o di una sua fase/prodotto. A titolo puramente esemplificativo e non esaustivo, una consulenza specialistica potrebbe essere ingaggiare un esperto storico per la realizzazione di materiale audio/video per la creazione di un’audio guida, o una figura professionaleper la creazione di materiale informativo/didattico.

Come ribadito alla FAQ n. 3, rientrano tra le spese generali, le spese per ingegneri, architetti e consulenti dediti alla progettazione degli interventi e collegate alle spese per costruzioni/miglioramenti di beni immobili e per acquisto nuovi macchinari e attrezzature. Mentre i costi di consulenze specialistiche e tecniche e costi per acquisto di servizi specialistici, sono costi per la realizzazione per la realizzazione del progetto o una sua parte o di uno specifico prodotto servizio che compono il progetto i bio percorso. Pertanto i costi di consulenze specialistiche e tecniche e costi per acquisto di servizi specialistici, non rientrano tra le spese generali e dunque nel limite di spesa del 5%.

Azione 19.2.2

Si allegano i chiarimenti circa le modalità di attribuzione dei punteggi 

Qualora non fosse possibile trasmettere la domanda di aiuto nelle modalità previste dall’art.7 del bando è possibile procedere tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo: moliseversoil2000@legalmail.itrispettando, comunque, tutte le indicazioni del bando ed indicando nell’oggetto della mail “Domanda di aiuto presentata ai sensi della Misura 19 – sottomisura 19.2 – Azione 19.2.2 “Sostegno alle imprese per lo sviluppo di attività di vendita diretta sul mercato dei consumatori (direct sale to the consumer)”, oltre al numero e la data di protocollo del rilascio informatico della domanda (codice a barre presente sulla domanda di aiuto)”. La domanda di aiuto e relativi allegati devono essere prodotti in formato PDF.

Possono partecipare al bando le imprese che hanno un codice ATECO che rientra tra le seguenti divisioni/gruppi dei codici ATECO: 01 – Intera divisione; 02 – intera divisione; 10 – Intera divisione; 11 – Intera divisione; 13 – Intera divisione; 14 – Intera divisione; 15 – Intera divisione; 16 – Intera divisione; 17 – Intera divisione; Gruppo 20.4; Gruppo 23.1; Gruppo 23.3; Gruppo 23.4; Gruppo 23.7; Gruppo 25.1; Gruppo 25.7; Gruppo 25.9; 31 – Intera divisione; Gruppo 32.1; Gruppo 32.2; Gruppo 32.4.

Azione 19.2.5

Si allegano i chiarimenti circa le modalità di attribuzione dei punteggi 

Qualora non fosse possibile trasmettere la domanda di aiuto nelle modalità previste dall’art.7 del bando è possibile procedere tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo: moliseversoil2000@legalmail.itrispettando tutte le indicazioni del bando ed indicando nell’oggetto della mail “Domanda di aiuto presentata ai sensi della Misura 19 – sottomisura 19.2 – Azione 19.2.5 Aiuti alle imprese dei comparti agroalimentare, artigianale e turistico per promuovere e partecipare a rassegne e iniziative promo commerciali regionali e nazionali”, il numero e la data di protocollo del rilascio informatico della domanda (codice a barre presente sulla domanda di aiuto). La domanda di aiuto e relativi allegati devono essere prodotti in formato PDF.

Possono partecipare al bando le imprese che hanno un codice ATECO che rientra tra le seguenti divisioni/gruppi dei codici ATECO: 01 – Intera divisione, 02 – Intera divisione; 10 – Intera divisione; 11 – Intera divisione; 13 – Intera divisione; 14 – Intera divisione; 15 – Intera divisione; 16 – Intera divisione; 17 – Intera divisione; Gruppo 20.4; Gruppo 23.1; Gruppo 23.3; Gruppo 23.4; Gruppo 23.7; Gruppo 25.1; Gruppo 25.7; Gruppo 25.9; 31 – Intera divisione; Gruppo 32.1; Gruppo 32.2; Gruppo 32.4; 55 – intera divisione; 56 – Intera divisione; 58 – Intera divisione; 59 – Intera divisione; 60 – Intera divisione; Gruppo 77.1; Gruppo 77.2; 79 – intera divisione; 90 – intera divisione; 91 – intera divisione; Gruppo 93.2; Gruppo 96.04.

Azione 19.2.6

Si allegano i chiarimenti circa le modalità di attribuzione dei punteggi 

Qualora non fosse possibile trasmettere la domanda di aiuto nelle modalità previste dall’art.7 del bando è possibile procedere tramite posta elettronica certificata al seguente indirizzo: moliseversoil2000@legalmail.itrispettando tutte le indicazioni del bando ed indicando nell’oggetto della mail “Domanda di aiuto presentata ai sensi della Misura 19 – sottomisura 19.2 – Azione 19.2.6 Sostegno alle imprese agricole, dell’artigianato e turistiche per realizzazione sito web aziendale, di piattaforme di e-commerce e campagne di marketing su social media”, il numero e la data di protocollo del rilascio informatico della domanda (codice a barre presente sulla domanda di aiuto)”. La domanda di aiuto e relativi allegati devono essere prodotti in formato PDF.

Possono partecipare al bando le imprese che hanno un codice ATECO che rientra tra le seguenti divisioni/gruppi dei codici ATECO: 01 – Intera divisione, 02 – Intera divisione; 10 – Intera divisione; 11 – Intera divisione; 13 – Intera divisione; 14 – Intera divisione; 15 – Intera divisione; 16 – Intera divisione; 17 – Intera divisione; Gruppo 20.4; Gruppo 23.1; Gruppo 23.3; Gruppo 23.4; Gruppo 23.7; Gruppo 25.1; Gruppo 25.7; Gruppo 25.9; 31 – Intera divisione; Gruppo 32.1; Gruppo 32.2; Gruppo 32.4; 55 – intera divisione; 56 – Intera divisione; Gruppo 77.1; Gruppo 77.2; 79 – intera divisione; 90 – intera divisione; 91 – intera divisione; Gruppo 93.2; Gruppo 96.04