Azione 19.2.2 – Sostegno alle imprese per lo sviluppo di attività di vendita diretta sul mercato dei consumatori (direct sale to the consumer)

  • Approvazione graduatorie definitive con verbale del Consiglio di Amministrazione n.193 del 16 novembre 2020.
  • Approvazione graduatorie provvisorie con verbale del Consiglio di Amministrazione n.190 del 31 luglio 2020.
  • Proroga bando approvata dal Consiglio di Amministrazione con deliberazione n.187 del 15/04/2020 – Scadenza 11/05/2020 
  • Proroga bando approvata dal Consiglio di Amministrazione con deliberazione n.186 del 17/02/2020 – Scadenza 20/04/2020
  • Proroga bando pubblicata sul BURM Regione Molise n. 54 del 31/12/2019 – Scadenza: 20/02/2020 –  approvata dal Consiglio di Amministrazione con deliberazione n.185 del 18/12/2019
  • Bando pubblicato sul BURM Regione Molise n. 40 del 01/10/2019 – Scadenza: 20/12/2019 – approvato dal Consiglio di Amministrazione con deliberazione n.184 del 24/06/2019.

Le agevolazioni sono concesse sotto forma di contributo in conto capitale con una intensità di aiuto del 40% della spesa ammessa fino ad un massimo di euro 40.000,00 a beneficiario. La spesa massima ammissibile a contributo è di euro 100.000,00 IVA esclusa. Il richiedente può presentare un investimento maggiore assumendosi l’onere di finanziare con risorse proprie la parte di investimento non ammissibile a contributo.

L’azione persegue l’obiettivo di sostenere, tramite aiuti agli investimenti, le micro, piccole e medie imprese (PMI) agricole e artigianali, che intendono effettuare investimenti finalizzati a migliorare le modalità di vendita dei prodotti.
L’azione sostiene investimenti materiali e immateriali al fine di dotare le aziende di strumentazioni utili a compiere attività commerciali di vendita diretta dei prodotti agricoli e artigianali presso i consumatori finali.
  • opere murarie ed assimilabili (in misura non superiore al 20% dell’investimento complessivo), relative alla ristrutturazione ed ammodernamento della sede operativa (sale/spazi espositivi per la vendita diretta e/o esposizione di prodotti) e all’installazione di impianti, macchinari ed attrezzature strettamente necessari e funzionali allo svolgimento dell’attività di vendita;
  • acquisto di macchinari, attrezzature, mobili e arredi per l’allestimento di piccoli punti vendita in azienda (vetrine espositive, arredi, attrezzature per la conservazione e la refrigerazione dei prodotti, ecc.);
  • acquisto di mezzi e autoveicoli attrezzati per l’esposizione, la vendita e la degustazione in strada nonché l’acquisto di macchinari e attrezzature per l’allestimento di mezzi e autoveicoli attrezzati per l’esposizione, la vendita e la degustazione dei prodotti in strada;
  • attrezzature per “box scheme” quale sistema di vendita in scatola dei prodotti aziendali;
  • stand e relativi supporti per l’esposizione e la vendita diretta temporanea su spazi pubblici e privati;
  • spese generali relativamente agli investimenti ammissibili come onorari di architetti, ingegneri, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica, inclusi studi di fattibilità;
  • Le spese generali sono ammissibili nel limite massimo del 5% del totale delle spese ammissibili dell’intervento.

Micro, piccole e medie imprese (PMI) del sistema agricolo ed artigianale, in forma singola o associata, attive nel settore della trasformazione agroalimentare e/o nella produzione di manufatti artigianali legati all’economia e alla storia del territorio.

Bando e Allegati

Graduatorie provvisorie

Graduatorie definitive